MAGNODETOX


AROMALECI3

Inglese Francese Italiano


Lupus eritematoso discoide

Introduzione 

Il nome di questa malattia deriva dal latino "lupus" che significa "lupo" per due motivi:

Dietro questo nome mitico e tuttavia familiare, si nasconde una crudele malattia "auto immune" in cui l'organismo si auto distrugge.

Per diverse ragioni, l'organismo diventa incapace di gestire e controllare i Linfociti B, e ciò può portare all'autodistruzione dell'insieme degli organi!

Per Garnier e Delamare, i linfociti sono dei Leucociti (globuli bianchi) mononucleari il cui diametro varia da 9-15 micron (Grande L) a 6-9 micron (Piccolo L).

Dato il carattere multiforme della malattia, le manifestazioni iniziali sono variabili. Può trattarsi di un brutale aumento della temperatura, accompagnato da perdita di appetito, da vomito e da infiammazione dei gangli che fanno pensare ad una infezione acuta o svilupparsi subdolamente, lentamente, per mesi o per anni, con qualche episodio febbrile.

I primi sintomi non sono caratteristici del Lupus e sovente la formulazione della diagnosi è delicata. L'"American College of Rheumatology" ha stabilito una classificazione che altri considerano come una base diagnostica. Per poter essere considerato come affetto da LES, il paziente deve presentare almeno quattro dei seguenti sintomi:

Il LES si manifesta quindi con sintomi molto vari che riguardano praticamente tutti gli organi.

A livello della pelle (80% dei casi): manifestazioni sulle zone esposte alla luce. Si assiste ad una fotosensibilizzazione al sole. Le eruzioni sono violente, sotto una forma classica iniziale di placche rosse tumefatte, che vanno dagli zigomi ai lati del naso.

Si possono anche osservare delle lesioni sotto forma di dischi rossi ed anche una perdita di capelli a ciocche ("Alopecia a chiazze").

Sulle mucose: si possono trovare delle ulcere a livello della bocca e del naso.

A livello delle articolazioni, e nel 75% dei casi, osserviamo delle infiammazioni con versamento (gonfiore), rossore e aumento della temperatura locale... Possono essere bilaterali e simmetriche o anche unilaterali, acute o moderate, concomitanti o meno con altre manifestazioni organiche.

Le artriti del LES si distinguono dalle altre per l'assenza di lesioni destruenti (come nel caso della Poliartrite reumatoide).

Le articolazioni sovente più colpite sono quelle della mano, del polso, del gomito, del ginocchio e della caviglia.

Come in molti altri casi, la medicina tradizionale confessa che le cause di questa malattia sono sconosciute! Le cure non potranno dunque che essere antisintomatiche!

Terapie naturali 

Per la Naturoterapia, si tratta di una malattia di origine multifattoriale, come nel caso di tutte le manifestazioni autoimmuni!

Tra le cause note in Medicina naturale, citiamo: le intossicazioni da metalli pesanti provenienti da amalgame dentarie (anche rimosse), da vaccinazioni, da inquinamenti atmosferici, dagli inceneritori dei rifiuti domestici, dai crematori, dal fumo attivo o passivo!

Anche le carenze e gli eccessi giocano lo stesso ruolo, come pure lo stress, l'insufficienza o la cattiva qualità del sonno. Infine le tossine, rifiuti dell'organismo, non sono sempre eliminate correttamente.




Bernard Montain