AROMALECI3


AROMAGNESIUM +


GINGKO BILOBA


MB ADAPT

Inglese Francese Italiano


CEPHALEE

Introduzione 

Alcune precisazioni: le tre patologie qui indicate fanno parte delle cefalalgie che designano tutti i mal di  testa!

La cefalea è un dolore persistente e violento, mentre l'emicrania, secondo il Garnier-Delamare, è una "Sindrome caratterizzata da accessi di cefalea intensa, molto spesso unilaterale, che ha sede nelle regioni temporali e orbitarie, accompagnata da malessere generalizzato, da nausea e vomito".

I disturbi compaiono dopo manifestazioni di allarme ("prodromi") che possono essere degli scotomi, cambiamento di umore, anoressia, paralisi facciale transitoria.

Le cefalee interessano sovente l'insieme della testa,  ma possono anche manifestarsi da un solo lato,cominciando dalla regione degli occhi, o dell'occhio, se sono unilaterali; si accompagnano ad avversione per il cibo, a nausea, a vomito e talvolta a fotofobia.

Queste crisi, che possono durare parecchie ore o parecchi giorni, si ripetono di anno in anno, per gran parte della vita. Sovente hanno una caratteristica di familiarità. 

Cause

Le cause delle cefalee sono molteplici, ma le più frequenti sono di origine extra-cranica. Tra queste possiamo elencare:

Tra le cause intra-craniche delle cefalee citiamo:

La durata, la sede, la frequenza, l'intensità e la natura delle cefalee permettono di determinarne le cause. Le cefalee poco frequenti sono sovente dovute ad una causa "acuta"; sono quelle legate all'abuso di alcol, alla febbre o all'affaticamento.

In caso di lesione intra-cranica, tra cui certi tumori, le cefalee possono essere  scatenate o modificate da cambiamenti di postura.




Bernard Montain